spedizione gratuita in italia

Trekking per principianti – Consigli in pillole

Tempo di lettura 11 minuti

Il trekking affascina e incuriosisce. Spesso viene chiamato escursionismo, anche se in realtà ci sono delle piccole differenze fra un’attività e l’altra. Come si inizia a fare trekking? Richiede una preparazione specifica? Che attrezzatura devo portare? Come scelgo lo zaino adatto?

Se queste domande ti hanno incuriosito, ecco i consigli per fare trekking da principiante. Prendi nota di tutti i punti perché ne abbiamo elencati 20 e se hai qualche suggerimento che vuoi lasciare nei commenti (o scrivercelo in privato per i più timidi), saremo felice di arricchire la lista!

Trekking per principianti – Preparazione

1. Pianifica con cura il percorso adatto a te. Stai cercando un sentiero facile in collina o un percorso più impegnativo in montagna? Scegli un percorso che sia adatto a te. Internet è pieno di risorse da cui prendere spunto e ci sono tanti escursionisti esperti che sapranno darti dei suggerimenti. Sul sito Cammini d’Italia puoi trovare tantissimi spunti ed informazioni utili e assicurati sempre di controllare il meteo.

2. Unisciti a gruppi di trekking (online ma soprattutto offline). Ogni regione ha gruppi che organizzano uscite ed attività all’aperto, come prima volta potresti unirti ad un gruppo e fare amicizia. Puoi trovare online gruppi regionali e nazionali di trekking dove scambiare consigli, condividere interessi e trovare percorsi più o meno impegnativi. Potresti iniziare a cercare su Facebook oppure su Meetup.

3. Non trascurare il kit di pronto soccorso. L’errore che si fa spesso alle prime escursioni, è quello di non portare il kit di pronto soccorso. Soprattutto se hai intenzione di metterti alla prova con un percorso impegnativo o lungo, porta qualcosa che potrebbe salvarti l’avventura: cerotti, bende, medicinali di base, crema per le punture di zanzare e per le scottature, etc.

4. Occhio al sole, soprattutto in alta quota. Se hai intenzione di fare trekking in montagna, ricorda sempre che i raggi solari sono più forti e possono causarti scottature, se non addirittura eritemi o colpi di calore. Perché farti ingannare da qualche nuvola timida? Prepara un cappellino, gli occhiali da sole, la crema solare e un asciugamano refrigerante (una volta scoperto cos’è, non potrai farne più a meno!)

5. Cartina, bussola e GPS alla mano. L’orientamento è fondamentale. Se riesci a trovare una cartina con il percorso tracciato, fontanili e altre informazioni utili, mettila nello zaino che potrà rivelarsi fondamentale. Se prima di questo momento non ti è mai capitato di dover leggere una cartina, orientarti con una bussola o seguire la posizione con il GPS, è arrivato il momento di impararle ad usare. Un’abilità che torna sempre utile nella vita. 

6. Avvisa qualcuno prima di metterti in cammino. La sicurezza non è mai troppa. Prima di partire condividi il tuo itinerario e l’orario approssimativo di ritorno con i tuoi familiari e i tuoi amici, soprattutto perché in montagna non c’è campo. Un consiglio prezioso che in molti casi ha salvato la vita.

7. Prepara una lista. Una lista di attrezzatura da portare è sempre una scelta saggia. Non solo ti aiuta a ricordare di cosa hai bisogno, ma ti permette anche di risparmiare tempo mentre prepari lo zaino. Puoi dare uno sguardo alla nostra guida “Cosa portare per un’escursione giornaliera“, creare una lista su misura della tua prima esperienza di trekking e adattarla di volta in volta.

8. Abbigliamento tecnico. In montagna il tempo è imprevedibile e più si sale di quota, più la temperatura scende. Per questo motivo si raccomanda sempre di vestirsi a strati e portare abbigliamento tecnico per la montagna: comodo, traspirante ad asciugatura rapida (non in cotone perché il tessuto assorbe l’acqua e si asciuga lentamente). Ricorda sempre di portare una giacca impermeabile, non si sa mai.

9. Attrezzatura adatta. Prima di metterti in cammino, scegli con cura la tua attrezzatura e controlla che sia integra e funzionante. Prova tutto prima a casa per evitare spiacevoli sorprese durante la tua esperienza: zaino, bastoncini, ma anche tenda, sacco a pelo, fornellino da campeggio se hai in programma di pernottare qualche notte.

10. Organizzazione dello zaino. Lo zaino per il trekking deve essere leggero e contenere lo stretto necessario. Rimuovi gli imballaggi che non servono e organizza con criterio lo spazio a disposizione in modo da trovare facilmente ciò che ti serve e risparmiare tempo prezioso.

Leggi la nostra guida “Come preparare uno zaino” per posizionare correttamente il contenuto

Trekking per principianti – Durante il percorso

1. Percorso breve e pause. Come prima volta, inizia con un percorso breve e facile, magari non troppo distante dalla tua città: può essere un ottimo modo per familiarizzare con l’ambiente e rendere più sicura la tua prima esperienza di trekking. Ascolta il tuo corpo e concediti delle pause per rilassare le gambe. Segui il tuo tempo: stai facendo trekking, non una maratona!

2. Impara a cambiare i piani. Spesso ci fissiamo l’obiettivo di raggiungere una destinazione e cerchiamo in tutti i modi di attenerci ai nostri piani iniziali. Tieni a mente che ci sono variabili che non possiamo prevedere come ad esempio il meteo o le variazioni di percorsi. A maggior ragione che si tratta di una prima esperienza di trekking, non avventurarti su montagne innevate a rischio valanga o lungo sentieri poco agibili. Impara a cambiare i piani e se necessario, a rimandare l’uscita.

3. Attenzione all’idratazione. Bevi spesso acqua durante il movimento anche se non hai sete. La disidratazione, oltre ad essere pericolosa, potrebbe causare improvvisi mal di testa e crampi. Puoi scegliere di portare una bottiglia termica per mantenere l’acqua fresca, la sacca d’idratazione per restare idratato anche in movimento oppure purificatori dell’acqua come compresse, filtri o sterilizzatori UV per risparmiare spazio e peso. Considera sempre le giuste scorte d’acqua.

4. Una scorta in più di cibo. In caso in cui il percorso duri più del previsto oppure il tuo corpo richieda una maggiore quantità d’energia, meglio portare qualcosa in più da mangiare. Sì a barrette, cereali integrali, frutta secca e frutta fresca. Questi alimenti sono l’ideale poiché danno energia, offrono i nutrienti essenziali, sono facilmente digeribili, occupano poco spazio e non c’è il rischio che si rovinino.

5. Leave no trace. Non lasciare tracce e rispetta la natura e gli animali. In montagna (d’altronde come in ogni ambiente) vale il principio di non lasciare tracce e non abbandonare i rifiuti. Nello zaino non può mancare una busta per riportare tutto con sé e gettarlo negli appositi secchietti. Il principio vale anche al contrario: non riportare nulla che non sia nel tuo zaino prima di partire.

6. Rispetto per gli altri. Nella natura c’è calma e silenzio e le persone amano trascorrere del tempo nel verde proprio per trovare tranquillità. Spesso la musica ascoltata ad alto volume o rumori troppo forti potrebbero disturbare la quiete delle altre persone e degli animali selvatici. Pensaci sempre.

7. I bastoncini sono importanti. Dipende molto dal tipo di percorso, se è particolarmente impegnativo, consigliamo di portarli. I bastoncini da trekking sono validi alleati per sorreggere il nostro corpo, sostenere il peso e non gravare eccessivamente sulle ginocchia. Possono tornare utili anche per misurare la profondità di eventuali corsi d’acqua da attraversare a piedi.

8. Presta attenzione ai tuoi piedi. Le scarpe e i calzini non devono essere lasciati al caso. Scegli sempre scarpe con le quali hai già camminato che siano comode ed adatte al percorso. Per evitare la formazione di vesciche, presta attenzione anche ai calzini che devono essere tecnici ed imbottiti. Non percorrere troppi chilometri con i piedi umidi: meglio fermarsi ed indossarne un paio asciutto.

9. Proteggiti dal sole. Tieni sempre a mente che il sole in alta quota è molto forte. Durante il trekking in montagna ricorda sempre di portare una crema solare, degli occhiali protettivi, un cappellino e un asciugamano con effetto rinfrescante per darti sollievo e freschezza.

10. Una copertura pioggia per lo zaino è utile anche con il sole. Non tutti sanno che la copertura pioggia per lo zaino non serve solo in caso di pioggia. È utile anche per rendere visibile lo zaino a distanza, mantenerlo pulito e per avvolgere l’attrezzatura fissata al di fuori ed impedire che resti impigliata a rami o rocce. Ci avevi mai pensato?

Consigli per indossare lo zaino da trekking

La riuscita del trekking dipende anche dallo zaino. Deve essere resistente (non possiamo rischiare di ritrovarci con lo zaino rotto nel mezzo della natura), imbottito per ammortizzare il peso (soprattutto su schienale e spallacci), adatto alla conformazione fisica (altrimenti rischia di bloccare i movimenti oppure oscillare mentre camminiamo).

La dimensione dello zaino dipende dalla quantità di attrezzatura da trasportare e dalla durata del trekking. Per indossarlo correttamente è importante slacciare tutte le cinghie ed iniziare a regolare:

  1. Cinturone lombare all’altezza dei fianchi (se fissato troppo alto bloccherà i movimenti, se fissato troppo in basso non distribuirà correttamente il peso)
  2. Cinghie sugli spallacci che si adatteranno alla forma delle spalle
  3. Cinghie di carico per regolare la posizione dello zaino più o meno aderente al corpo
  4. Cinghie pettorali (sullo sterno) per mantenere gli spallacci dello zaino saldi e in posizione corretta.
come-regolare-lo-zaino-da-trekking
Leggi il nostro articolo “Come regolare le cinghie dello zaino

Siamo arrivati alla conclusione della nostra guida “20 Consigli per iniziare a fare trekking”: zaino in spalla ed inizia il cammino!

Se stai pensando ad uno zaino adatto alla tua prima esperienza di trekking, dai uno sguardo alla nostra guida “Come scegliere uno zaino”.

Royal Eagle Road è un marchio italiano di zaini da outdoor e prodotti per il tempo libero. Dalla nostra esperienza nascono 3 modelli adatti per il trekking e per l’escursionismo: Brigante 28 litri, Santiago 45 litri ed Himalaya 65 litri. Contattaci comodamente su WhatsApp, saremo felici di consigliarti e darti suggerimenti.

Royal Eagle Road Unconventional Exploring 

Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Cosa dicono i nostri clienti?

LUIGINA TESTA
LUIGINA TESTA
2021-07-13
Verificata
Gentilezza, ottimo prodotto e consegna celerissima!!!
Achille Conti
Achille Conti
2021-06-02
Verificata
Servizio efficiente e rapido.cortesia da parte dello staff 💪🏻💪🏻
Maurizio Corti
Maurizio Corti
2021-05-17
Verificata
Zaino ben fatto, materiali come da descrizione, dopo una prova sommaria sul campo tutto sembra OK.
Alfonso Betello
Alfonso Betello
2021-05-10
Verificata
Manca secondo mé il copri zaino per la pioggia
Roberto
Roberto
2021-05-02
Verificata
Tempi di consegna assolutamente rispettati. Confezionamento ottimo
Cosimo Cicalò
Cosimo Cicalò
2021-05-01
Verificata
Prodotto ottimo e spedizione velocissima
Ospite
Ospite
2021-04-14
Verificata
Servizio chiaro ed efficiente con consegna rapida e puntuale.
Michela Napoleoni
Michela Napoleoni
2021-03-23
Verificata
Semplicemente unici professionali,gentili e disponibili
salvatore Caligiuri
salvatore Caligiuri
2021-03-22
Verificata
Serietà ed amore per il lavoro!! Prodotto eccellente e personale molto preparato. Gli zaini sono veramente eccezionali

HEY EXPLORER,
ISCRIVITI, PER TE 10% DI SCONTO

  • © Royal Eagle Road 2020
  • International Mercury S.r.l.
  • Via F. Rosselli, 72 
  • 67051 Avezzano (AQ) - Italia
  • REA AQ-141041 - P.IVA 02063420661
  • Capitale sociale €10.000,00
Seguici
Metodi di pagamento
Contattaci